Assistenza fiscale:

Finextra s.r.l. ha maturato anni di esperienza seguendo costantemente gli aggiornamenti legislativi che di anno in anno hanno modificato la Legge Finanziaria, riservando alla propria clientela un servizio continuo di consulenza fiscale.

Recupero fiscale del 65%

La legge di stabilità 2014 (legge 27 dicembre 2013, n. 147) ha prorogato la detrazione fiscale per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici come ad esempio la sostituzione degli infissi.

L’agevolazione è stata confermata nella misura del 65% per le spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014. La detrazione è invece pari al 50% per le spese che saranno effettuate nel 2015.

Per gli interventi sulle parti comuni degli edifici condominiali e per quelli che riguardano tutte le unità immobiliari di cui si compone il singolo condominio, la detrazione si applica nella misura del:

  • 65%, se la spesa è sostenuta nel periodo compreso tra il 6 giugno 2013 e il 30 giugno 2015
  • 50%, per le spese che saranno effettuate dal 1° luglio 2015 al 30 giugno 2016.

Dal 1° gennaio 2016 (per i condomini dal 1° luglio 2016) l’agevolazione sarà invece sostituita con la detrazione fiscale (del 36%) prevista per le spese relative alle ristrutturazioni edilizie.

Per la sostituzione dei serramenti si ha diritto al recupero del 65% dell’intera spesa seguendo questa semplice procedura:

  1. Al momento dell’acquisto compiliamo insieme la scheda informativa (Allegato F)
  2. A fine lavori il nostro certificatore provvederà a redigere tutti i documenti necessari e ad inviare telematicamente all’Enea l’Allegato F
  3. A voi rimane solo l’onere di conservare ed esibire al Vostro referente fiscale la documentazione che vi daremo ovvero le fatture, le ricevute di pagamento, l’asseverazione del vecchio, l’asseverazione del nuovo o il certificato di conformità del prodotto, la ricevuta telematica dell’invio della Vostra pratica al portale dell’Enea e l’Allegato F.

Negli ultimi anni la normativa che regola la materia è stata più volte modificata per questo motivo consigliamo di verificare le novità sul sito dell’Agenzia dell’Entrate.

Scarica la Guida dell’Agenzia dell’Entrate al risparmio energetico 65% (aggiornamento Dicembre 2013).

 

Recupero fiscale 50%

La detrazione fiscale per interventi di ristrutturazione edilizia è disciplinata dall’art. 16-bis del Dpr 917/86 (Testo unico delle imposte sui redditi).

Dal 1° gennaio 2012 l’agevolazione è stata resa permanente dal decreto legge n. 201/2011 e inserita tra gli oneri detraibili dall’Irpef.

Negli ultimi anni la normativa che regola la materia è stata più volte modificata per questo motivo consigliamo di verificare le novità sul sito dell’Agenzia dell’Entrate.

Le novità più recenti sono state introdotte:

  • dal decreto legge n. 83/2012, che ha elevato, per le spese effettuate dal 26 giugno 2012 al 30 giugno 2013, la misura della detrazione (50%, invece di quella ordinaria del 36%) e l’importo massimo di spesa ammessa al beneficio (96.000 euro per unità immobiliare, invece che 48.000 euro);
  • dal decreto legge n. 63/2013, che ha esteso questi maggiori benefici alle spese effettuate entro il 31 dicembre 2013;
  • dalla legge n. 147/2013 (legge di stabilità 2014), che ha prorogato al 31 dicembre 2014 la possibilità di usufruire della maggiore detrazione Irpef (50%), sempre con il limite massimo di spesa di 96.000 euro per unità immobiliare, e stabilito una detrazione del 40% per le spese che saranno sostenute nel 2015.

Dal 1° gennaio 2016 la detrazione tornerà alla misura ordinaria del 36% e con il limite di 48.000 euro per unità immobiliare.

Gli adempimenti previsti per richiedere la detrazione del 50% sulle spese di ristrutturazione sono stati, negli ultimi anni, semplificati e ridotti.

E’ sufficiente indicare nella dichiarazione dei redditi i dati catastali identificativi dell’immobile e, se i lavori sono effettuati dal detentore, gli estremi di registrazione dell’atto che ne costituisce titolo.

Per fruire della detrazione è necessario che i pagamenti siano effettuati con bonifico bancario o postale, da cui risultino:

  • causale del versamento, con riferimento alla norma (L. 214 del 22 dicembre 2011);
  • codice fiscale del soggetto che paga e che beneficerà della detrazione;
  • numero di partita Iva del beneficiario del pagamento.

Scarica la Guida dell’Agenzia dell’Entrate alle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie.

FINEXTRA | 16, Via Del Lavoro - 22100 Como (CO) - Italia | P.I. 03312240132 | Tel. +39 031 524394 | Fax. +39 031 594708 | finextra@finextraitalia.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite